You Are Here: Home » Referendum e democrazia diretta (Page 5)

Non mi astengo e voterò No a una riforma statalista, partitocentrica, antireferendaria e antiecologista

  Di fronte a un plebiscito, verrebbe da restarne fuori: perché andare a votare, legittimando quello che sarà tutto fuorché un esercizio di vera democrazia? In questi mesi abbiamo provato a “spacchettare” il quesito, in modo che fossimo tutti liberi di votare a favore o contro a ciascuno dei principali aspetti della riforma. Niente da fare, la macchina del plebiscito oramai era avviata, con i giudici i ...

Read more

Il nuovo Senato non garantisce l’uguaglianza tra i cittadini. Ecco perche’

In democrazia vige il principio dell’eguaglianza del voto, ovvero che il voto reso da ciascun cittadino ha lo stesso “peso” rispetto all'elezione dei parlamentari. Una persona, un voto, dunque, come riconosce l’articolo 48 della Costituzione: “il voto è personale ed eguale, libero e segreto.” Il nuovo Senato previsto dalla Riforma Renzi-Boschi, invece, realizza una forte disuguaglianza nella rappresentanza  ...

Read more

Referendum: alla ricerca di un giudice, per la liberta’ di voto. Presentati ricorsi a Tar e Cassazione per dividere quesito in parti separate.

 Insieme al professor Fulco Lanchester, con il quale ho promosso nei mesi scorsi la richiesta di referendum per parti separate (cosiddetto "spacchettamento"), abbiamo depositato due ricorsi per chiedere il rinvio della procedura referendaria e permettere alla Corte costituzionale di giudicare se il quesito unico nega la libertà di voto dei cittadini e vada, quindi, diviso. Oltre al ricorso al Tar Lazio, che ...

Read more

Il ricorso di Onida riconosce le nostre ragioni su referendum parti separate. A giorni nostro ricorso

Salutiamo positivamente l'iniziativa del Presidente emerito Onida e della professoressa Randazzo di chiedere ai tribunali, ordinari e amministrativi, che venga coinvolta la Corte costituzionale per garantire  ai cittadini un vero potere di scelta in occasione del referendum costituzionale. Con il loro ricorso, per il quale ci eravamo confrontati in queste settimane, vediamo riconosciute in maniera autorevol ...

Read more

Referendum costituzionale: perché quel titolo è una furbata e la colpa è di Grasso e Boldrini

In questi giorni di polemiche sul testo della scheda per votare al referendum costituzionale, provo a fare chiarezza. Allora, questo è il testo su cui gli italiani si troveranno a dire si o no. «Approvate voi il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle ...

Read more

© Mario Staderini by [zu']

Scroll to top